Bolzano: la città dove due culture si incontrano

Visitando il centro storico

 

Le attrattive della città di Bolzano cominciano già dal suo centro storico. Durante un soggiorno in questa città si consiglia di fare una visita alle varie chiese che caratterizzano la cittadina. La chiesa dei domenicani risale alla fine del 1200. Un mix di elementi gotici e barocchi si uniscono agli affreschi conservati al suo interno. Ed entrati nella chiesa bisogna visitare necessariamente la cappella di san Giovanni con un insieme di affreschi di Giotto di grande valore che vale la pena di vedere. La chiesa di Gries era un antichissimo monastero dove vivevano i monaci agostiniani.

 

La cattedrale dedicata a Maria Assunta che si trova al centro della città è il duomo stesso della città e conserva al suo interno elementi di grande importanza artistica e architettonica. Non solo chiese però arricchiscono il patrimonio culturale e artistico del territorio, ma anche i palazzi antichi e oggi adibiti a musei o sede di mostre.

 

E che dire dei monumenti? Notevole e degno di nota è il Walther von der Vogelweide che risale addirittura alla fine del 1800.

Visitando il centro storico

 

Le attrattive della città di Bolzano cominciano già dal suo centro storico. Durante un soggiorno in questa città si consiglia di fare una visita alle varie chiese che caratterizzano la cittadina. La chiesa dei domenicani risale alla fine del 1200. Un mix di elementi gotici e barocchi si uniscono agli affreschi conservati al suo interno. Ed entrati nella chiesa bisogna visitare necessariamente la cappella di san Giovanni con un insieme di affreschi di Giotto di grande valore che vale la pena di vedere. La chiesa di Gries era un antichissimo monastero dove vivevano i monaci agostiniani.

 

La cattedrale dedicata a Maria Assunta che si trova al centro della città è il duomo stesso della città e conserva al suo interno elementi di grande importanza artistica e architettonica. Non solo chiese però arricchiscono il patrimonio culturale e artistico del territorio, ma anche i palazzi antichi e oggi adibiti a musei o sede di mostre.

 

E che dire dei monumenti? Notevole e degno di nota è il Walther von der Vogelweide che risale addirittura alla fine del 1800.

Bolzano tra arte e cultura

 

Innumerevoli sono i musei d’arte antica e contemporanea che arricchiscono la storia di Bolzano. Il Museion è famoso per i suoi reperti di arte contemporanea e moderna, che riguardano elementi di architettura, teatro e belle arti. Il museo di scienze naturali permette agli appassionati o a semplicemente ai curiosi di conoscere il paesaggio circostante, con particolare interesse per la nascita e la formazione delle Dolomiti. Inoltre, grande attrazione per i bambini è l’acquario marino con esempi di fauna marina che attirano e conquistano tutti.

 

Il museo mercantile racconta con reperti e immagini la storia dell’economi di Bolzano. Nel museo archeologico si possono scorgere i tratti dell’epoca paleolitica del dominio carolingio. Questo museo è chiamato anche Ötzi, per via dell’uomo venuto dai ghiacci, opera che attrae molto anche i più piccoli. Si tratta una vera e propria mummia umida. E c’è anche il museo della scuola, orientato a far apprendere in modo piacevole le diverse culture che hanno caratterizzato la città di Bolzano.

Alla scoperta dei castelli

 

Anche i castelli dei dintorni si vestono di cultura e ospitano musei e mostre di vario tipo, come il Messner Mountain Museum Firmian che ha la sua sede nel Formigra, nome originale della struttura fortificata.

 

Del 1237 è il castel Roncolo che viene spesso utilizzato per eventi culturali di grande interesse. Nonostante le ristrutturazioni frequenti il castello mantiene ancora intatti gli affreschi antichi che arricchiscono le sue sale.

 

Il Castel Flavon invece è ormai adibito a ristorante e ospita ricevimenti di grande importanza. Anche questa struttura contiene affreschi molto illustri di epoche lontane. La storia si tinge anche di toni cupi se si parla del lager nazista che si trova nella zona. Eventi storici di grande impatto permettono di rievocare storie tragiche del passato di Bolzano che ricorda la vita spezzata dei deportati.

Alla scoperta dei castelli

 

Anche i castelli dei dintorni si vestono di cultura e ospitano musei e mostre di vario tipo, come il Messner Mountain Museum Firmian che ha la sua sede nel Formigra, nome originale della struttura fortificata.

 

Del 1237 è il castel Roncolo che viene spesso utilizzato per eventi culturali di grande interesse. Nonostante le ristrutturazioni frequenti il castello mantiene ancora intatti gli affreschi antichi che arricchiscono le sue sale.

 

Il Castel Flavon invece è ormai adibito a ristorante e ospita ricevimenti di grande importanza. Anche questa struttura contiene affreschi molto illustri di epoche lontane. La storia si tinge anche di toni cupi se si parla del lager nazista che si trova nella zona. Eventi storici di grande impatto permettono di rievocare storie tragiche del passato di Bolzano che ricorda la vita spezzata dei deportati.

Un salto nella natura

 

E se oltre ad amare i castelli adorate la natura non potete non percorrere a piedi il sentiero dei castelli, un vero e proprio itinerario che vi porterà alla scoperta di queste fortificazioni antiche nel bel mezzo della natura. Ben 20 km di piacevoli passeggiate nel verde respirando solo aria pura.

 

Bolzano è una città dalle mille sorprese dove ad un passo dal centro urbano si può godere della natura più selvaggia. Diversi sono i percorsi che si possono intraprendere per passeggiare e godersi le bellezze paesaggistiche: tra queste ricordiamo Guncina e Sant’Osvaldo, Lungotalvera Bolzano e Lungotalvera San Quirino.

 

Lungo la città scorre anche il torrente Talvera e attorno a lui cresce l’erba rigogliosa e la natura incontaminata.

Una città ricca di eventi

 

A Bolzano durante l’anno vengono organizzati eventi di ogni genere rispettando le tradizioni e le peculiarità del territorio. Un classico esempio primaverile è la festa dei fiori: un’occasione per godere dei profumi dei fiori, della natura che si risveglia e degli alberi verdi.

 

La festa dei fiori si svolge per ben tre giorni interi in cui piazza Walther diventa un vero e proprio orto botanico, in cui ammirare specie di fiori di ogni tipo.

 

Questa stessa piazza diventa anche la sede di un’altra importante manifestazione rivolta alle famiglie, il family festival, che si tiene a febbraio e ha il solo scopo di far divertire grandi e bambini.

Spettacoli di marionette allietano i piccoli ospiti con scene divertenti e li coinvolgono nelle loro attività.

Se siete appassionati di musica, invece, dovrete aspettare l’estate per ascoltare della buona musica jazz al Südtirol Jazzfestival Alto Adige che si tiene nel mese di luglio.

Musicisti provenienti da tutto il mondo allietano gli ospiti con musica jazz tenendo dei concerti nei nelle piazze o nei locali della città.

Una città ricca di eventi

 

A Bolzano durante l’anno vengono organizzati eventi di ogni genere rispettando le tradizioni e le peculiarità del territorio. Un classico esempio primaverile è la festa dei fiori: un’occasione per godere dei profumi dei fiori, della natura che si risveglia e degli alberi verdi.

 

La festa dei fiori si svolge per ben tre giorni interi in cui piazza Walther diventa un vero e proprio orto botanico, in cui ammirare specie di fiori di ogni tipo.

 

Questa stessa piazza diventa anche la sede di un’altra importante manifestazione rivolta alle famiglie, il family festival, che si tiene a febbraio e ha il solo scopo di far divertire grandi e bambini.

Spettacoli di marionette allietano i piccoli ospiti con scene divertenti e li coinvolgono nelle loro attività.

Se siete appassionati di musica, invece, dovrete aspettare l’estate per ascoltare della buona musica jazz al Südtirol Jazzfestival Alto Adige che si tiene nel mese di luglio.

Musicisti provenienti da tutto il mondo allietano gli ospiti con musica jazz tenendo dei concerti nei nelle piazze o nei locali della città.

Natale ai mercatini di Bolzano

 

Una tradizione natalizia che i paesi del nord amano riproporre ogni anno a Natale sono i mercatini. Parliamo ovviamente dei mercatini natalizi che a partire da fine novembre ospitano circa 80 stand di stampo artigianale, gastronomico e artistico. Ormai questa tradizione natalizia va avanti da 27 anni e senza mai perdere lo stesso entusiasmo del primo anno.

 

Non vengono proposti solo oggetti legati alla festività religiosa, ma anche abitudini e usanze tramandate dalle nonne fino ad oggi. Uno spazio particolare è riservato anche al rispetto per l’ambiente: il green event si occupa di sostenere l’ecosistema con iniziative rivolte alla salvaguardia della natura. Anche i bambini meritano un’attenzione in più in questo periodo che per loro assume un tono ancora più magico e si organizzano attività a loro dedicate come il trenino elettrico, la giostra, lo spettacolo delle marionette e un indimenticabile e divertente giro sopra una vera carrozza.

 

I mercatini natalizi propongono lavori artigianali, abbigliamento, strumenti musicali, pietanze tipiche e legate al natale, cartoleria e tantissimi addobbi per la casa.

Uno sguardo dal cielo di Bolzano

 

Bolzano è una città ricca di eventi e di attrazioni che non si trovano solo sulla terraferma! Se si volge lo sguardo dal cielo si può approfittare di un panorama dai contorni unici che non potrà non conquistarvi sin dal primo momento.

 

Ma come approfittare di questa visione quasi celestiale? Semplice: a Bolzano esistono ben tre funivie che permettono di fare una gita tra le nuvole e ammirare la città dall’alto.

 

La funivia del colle è la più antica e risale addirittura agli inizi del novecento. Sicuramente di stampo più moderno è la funivia del Renon, che vi porterà in un itinerario in cui è possibile anche ammirare le Dolomiti e le piramidi di terra.

La funivia di San Genesio è meravigliosa al tramonto perché offre uno spettacolo da non perdere che deve essere necessariamente immortalato e conservato per sempre nei ricordi.

Uno sguardo dal cielo di Bolzano

 

Bolzano è una città ricca di eventi e di attrazioni che non si trovano solo sulla terraferma! Se si volge lo sguardo dal cielo si può approfittare di un panorama dai contorni unici che non potrà non conquistarvi sin dal primo momento.

 

Ma come approfittare di questa visione quasi celestiale? Semplice: a Bolzano esistono ben tre funivie che permettono di fare una gita tra le nuvole e ammirare la città dall’alto.

 

La funivia del colle è la più antica e risale addirittura agli inizi del novecento. Sicuramente di stampo più moderno è la funivia del Renon, che vi porterà in un itinerario in cui è possibile anche ammirare le Dolomiti e le piramidi di terra.

La funivia di San Genesio è meravigliosa al tramonto perché offre uno spettacolo da non perdere che deve essere necessariamente immortalato e conservato per sempre nei ricordi.

X